Curcuma – Sri Lanka

http://www.sdspezie.com/spezie-in-flaconi/curcuma-polvere

Di sapore leggermente amaro e piccante, spesso viene usata come surrogato a buon

mercato dello zafferano, rispetto al quale ha un sapore meno intenso. La curcumina (ingrediente attivo della curcuma) è un elemento molto importante nella medicina Ayurvedica ed è recentemente divenuta popolare nei paesi occidentali per le sue importanti proprietà medicinali.

 

FUNZIONI BENEFICHE

Antinfiammatorio – Antiallergico – Antiaggregante piastrinico – Depurativo – Colagogo – Epatoprotettore – Ipolipidemico – Emmenagogo – Digestivo – Carminativo – Astringente – Antisettico – Antielmintico -Coleretico

Infuso o decotto leggero: 1/3 -1/2 cucchiaino dipolvere per una tazza d’acqua bollente. Infondere per 10 minuti e filtrare. Assumere piu volte al giorno.

Tisana colagoga coleretica: Tarassaco radice 30%, Curcuma rizoma 20%, Menta piperita foglie 20%, Cardo mariano frutti 20%, Carvi frutti 10%. Dose: 1 cucchiaino colmo per 1 tazza d’acqua bollente. Infondere per 10 minuti e poi filtrare. Assumere l’infuso,ben caldo, per 3-4 volte al giorno, 30 minuti prima dei pasti.

Tintura preventiva della litiasi biliare: Curcuma EF 80 ml, Celidonia EF 20 ml. Dose: 20 gtt in due ditad’acqua tiepida, dopo i 3 pasti per lunghi periodi.

Preparazioni topiche: si mescola la polvere di curcumacon vari tipi di oli (mandorla, sesamo, ricino, cocco, neem), burro di ghee, succo di aloe, a secondadelle indicazioni. Si fa una pasta densae si applica localmente. Nelle ferite minori, detergere bene la ferita e cospargerla di curcuma in polvere e poi bendare.

Tigna: mescolare la curcuma con acqua fino a formareuna densa pasta. Spalmarla poi sulla parte affetta e bendare. Tenere la medicazione per 20’-1h e poi rimuoverla con acqua fresca. Ripetere l’applicazione per 3-4 volte al giorno.

Polvere emostatica per ferite sanguinanti: Curcuma ES 1 pizzico, Aloe ES 1 pizzico. Dose: mescolare bene i due ingredienti e applicare direttamente sulla ferita.

Pasta antitraumatica: Polvere di curcuma e succo dilime. Miscelare fino a farne una pasta. Applicare sulla zona affetta

Mistura antireumatica: Curcuma ES, Boswellia serrata ES, Withania somnifera ES in parti uguali. Dose: 1 cucchiaino per 3-4 volte al giorno, in acqua calda con un po’ di miele.

Unguento contro l’epistassi: un pizzico di polvere mescolato a burro di ghee (oppure olio di mandorle o sesamo) e applicato nel naso.

Gargarismi: nel caso di affezioni della gola, mescolare un cucchiaino di curcuma in mezzo bicchiere di acqua tiepida e aggiungere . cucchiaino di sale di mare. Gargarizzare piu volte al giorno.

Gengive sensibili: mescolare la curcuma con miele. Con le dita, applicare sulle gengive, una volta al giorno, per un mese.

(“LA VIA DELLE SPEZIE, Popoli in movimento”. 2009)

 

 

This entry was posted in Ricette, Spezie and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>